Coronavirus e disabilità

Le attività della Fondazione sono sospese fino a nuove disposizioni

I mercoledì della Fondazione, le assemblee, l’attività in sede dei gruppi di lavoro, la consulenza giuridica, la consulenza psicologica e l’accoglienza, gli incontri del corso “Ricominciamo da noi”, l’inaugurazione dell’appartamento “La nostra seconda casa” a Coviolo, il progetto “A cena con gli amici” a Salvaterra”, le attività della “Casa della Corte” di Cavola, gli incontri per il progetto “Costruiamo Legami” a Reggio Emilia, riprenderanno non appena le autorità ne concederanno il regolare svolgimento.

Nuovo Coronavirus, informazioni aggiornate sulle misure per le persone con disabilità

Il Ministero della Salute pubblica informazioni specifiche relative alle norme che riguardano le persone con disabilità sul sito dell’Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità, dove vengono pubblicati anche i vademecum del Ministero in forma accessibile. La pagina viene aggiornata di volta in volta in base ai nuovi provvedimenti emanati.

Modulo di autocertificazione 

È​ disponibile sul sito del Ministero dell’Interno il modello di autodichiarazione per gli spostamenti, modificato sulla base delle ultime misure adottate per il contenimento della diffusione del virus Covid-19.

Coronavirus, disabili e norme restrittive alla mobilità. La Regione chiarisce: spostamenti consentiti in casi specifici

Le Aziende sanitarie possono rilasciare una specifica certificazione. La vicepresidente con delega alle disuguaglianze Elly Schlein: «Ci sono fragilità che non possiamo lasciare sole in casa nell’emergenza: diamo risposte alle particolari difficoltà delle persone con disabilità e alle loro famiglie». [Leggi l’articolo sul sito della Regione Emilia-Romagna]

Uscire da casa per le persone con disabilità per ragioni di salute

In molti chiedono informazioni alla Regione sulle modalità di uscita da casa delle persone disabili che lo necessitino per motivi di salute. A piedi, o in auto, accompagnati da un familiare, questo è possibile per ridurre la tensione e i rischi di gravi crisi comportamentali. [Leggi la lettera inviata dalla Direzione generale del settore Sanità e Welfare della Regione Emilia-Romagna ai direttori generali, sanitari e alle Asl]

La spesa gratuitamente a casa per persone fragili, anziani e soggetti in quarantena

È attivo il servizio “Spesa a casa tua” che consente a tutti coloro che si trovano in una condizione di difficoltà – perché anziani, malati, soggetti fragili o in quarantena – di ricevere la spesa di beni di prima necessità presso il proprio domicilio. Il progetto, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale che ha chiamato a raccolta esercenti e volontari per le consegne, vuole infatti agevolare le persone che, in questa situazione di emergenza sanitaria, sono impossibilitate a lasciare la propria abitazione per l’approvvigionamento alimentare.

Le persone interessate a ricevere la spesa possono contattare il numero 0522 585691, attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 16. Risponderà un operatore del consorzio Romero, che in collaborazione con i poli sociali territoriali e Fcr, indicherà quali sono gli esercenti più vicini che effettuano il servizio.

La spesa può essere ordinata da uno degli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa, tra negozi di alimenti, bevande, aziende agricole e altre attività che forniscono beni di prima necessità e che hanno scelto di garantire la consegna gratuita tramite il proprio personale o attraverso volontari. L’elenco degli aderenti, in continua evoluzione, può essere consultato sul sito del Comune di Reggio Emilia.

Il servizio si aggiunge e integra quello già attivo ed effettuato dai poli sociali territoriali che fanno già consegna a domicilio per soggetti fragili che si sono rivolti ai loro sportelli telematici.

Disabilità intellettiva e autismo, comportamenti consigliati

Consigli per la gestione dell’Epidemia Covid-19 e dei fattori di distress psichico associati per le persone con disabilità intellettiva e autismo con necessità elevata e molto elevata di supporto. Scarica il documento a cura SIDiN (Società Italiana per i Disturbi del Neurosviluppo).