Costruiamo insieme un nuovo futuro

COSTRUIAMO INSIEME UN NUOVO FUTURO
Una Fondazione per la città

Il prossimo sabato 30 novembre sarà una giornata da ricordare per il mondo reggiano della disabilità. Presso la Fonderia di via della Costituzione 39 si terrà, a partire dalle 9, la presentazione della Fondazione Durante e Dopo di Noi voluta da 81 persone fisiche, 7 associazioni e 2 consorzi della cooperazione sociale, il Comune di Reggio Emilia, i comuni del distretto di Reggio Emilia, l’Azienda USL di Reggio Emilia e le Farmacie Comunali Riunite. Un progetto, sostenuto anche dalla Fondazione Manodori, che coinvolge la città e si rivolge alla comunità.

La Fondazione Durante e dopo di noi opera per rendere il più possibile autonoma la vita alle persone con disabilità e per creare comunità di vicinato inclusive che possano affiancarle e sostenerle non solo quando queste saranno sole, ma iniziando da oggi, dalla loro storia familiare e dalla loro individualità. Lo scopo è il miglioramento della qualità di vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie che vivono sul territorio reggiano. E per questo la Fondazione durante e dopo di noi Intende farsi promotrice di pensieri e azioni volti a incidere sulla cultura del nostro territorio e quindi favorire la condivisione del patrimonio di esperienze della nostra società: cittadini, associazioni, istituzioni, imprese.

Durante la mattinata interverranno, insieme alle famiglie e alle associazioni promotrici di questo straordinario progetto, il ministro Graziano Delrio, il presidente della Fondazione Manodori Gianni Borghi e l’assessore alle politiche Sociali, Matteo Sassi.
Ma non sarà solo una giornata di parole quella di sabato prossimo. Durante la giornata sarà presentato lo spettacolo di teatro delle differenze e danzability “La giostra degli Amleto”, per la
regia di Sara Brambati e Stefano Masotti; coreografie di Laura Matano e Federica Formentoni. Lo spettacolo è promosso dal protocollo danzability – Zerofavole in collaborazione con Aterballetto.